Il Mar Morto si sta prosciugando

RSI / Il Mar Morto è una delle principali attrazioni turistiche del Medio Oriente. Ogni anni migliaia di visitatori galleggiano stupiti nelle sue salatissime acque, incastonate tra Giordania, Israele e Palestina.

Un disastro ambientale annunciato rischia però di precludere questa esperienza alle generazioni future. Il Mar Morto si sta prosciugando: ogni anno le sue rive indietreggiano di circa un metro e mezzo, lasciandosi dietro terreni aridi e fragili che spesso crollano all’improvviso. L’intero ecosistema acquifero che circonda questo lago salato unico al mondo perde ogni anno un volume di acqua equivalente a mezzo milione di piscine olimpioniche. Lo sfruttamento incontrollato delle risorse minerarie è il colpevole principale del prosciugamento, reso ancor peggiore da temperature sempre più alte e piogge sempre più scarse.

Questo “Laser” ci porta sulle in Giordania, dove incontreremo albergatori, ricercatori e ambientalisti per capire se e come sia possibile impedire al Mar Morto di morire.

Rispondi