La pandemia diventa accelerazione sociale

IL CAFFÈ / Le pandemie, al pari delle catastrofi – in una certa misura lo sono – rappresentano momenti di cesura della narrazione storica. Generalmente, si inizia con una frase tipo “ai tempi” – richiamando “L’amore ai tempi del colera” di Gabriel García Márquez – per finire con le coordinate del prima e dopo a voler testimoniare il cambiamento. È un esercizio che facciamo di sovente per la semplice ragione di voler individuare coordinate per la nostra memoria e per il nostro agire.

Rispondi